The Second Renaissance
     
  Rassegna stampa Ricerca
 
  Utente     Password       Non ricordi la password? Clicca qui.    
     
  Museo
  Ospitalità
  Edizioni Spirali
  Arte
  Attività
     
Navigazione verticale
Pagine visitate
 La peste



Armando Verdiglione
La peste

Collana: l'alingua

pp 228   18,08 €
Anno pubblicazione: 1980
ISBN: 8877701498

Archivio
Saggio di Armando Verdiglione pubblicato nella collana "l'alingua", fra i libri di cifrematica, psicanalisi e psichiatria
 
Abstract
E la calunnia s'impianta nella scena culturale al posto dell'etica: sotto nuove forme, proclamata dalle tribune desta meraviglia ogni volta come scrive Sol×enicyn. Ci˛ in cui mi sono provato in questi otto anni trovando qua e lÓ il tono e provocato dal sembiante a questo rischio, non alleggerito dal fatto di non essere il solo, Ŕ l'introduzione della psicanalisi. Un'introduzione non esente da abduzione. In un movimento che in Italia resta il solo a avere dato un seguito a Freud. Senza la metafora del porto. Senza lasciar passare quel provincialismo che si Ŕ sempre avvalso d'importazioni per riconoscersi nazionale e circolare giocondamente con il suo piccolo marchio, con il suo sigillo d'integritÓ. Fruttando un passaporto e la partecipazione al passe-partout. Nessuna obiezione Ŕ stata in otto anni rivolta a quel che scrivo o alla mia pratica. Mi Ŕ stato opposto il razzismo. In tutte le innumerevoli calunnie. Mi Ŕ stata opposta una tanto vile quanto indegna critica inquisitoriale da parte di tutti coloro che si sono sentiti mancare la terra sotto i piedi. O sono stati disturbati da un certo fare. Nella loro omertÓ. Nel loro comunquismo ignorantista. Nel loro provincialismo. Nelle loro officiature patriottiche. E la vicenda dell'impatto del mio discorso sulla scena culturale italiana risulta quanto mai significativa. Molte volte a proposito del fare in cui m'imbatto e che non pu˛ essere misurato nÚ predisposto all'uso di nessun delfino - partito, maestro o parlamentare che sia - i nostri archeologi hanno cercato di respirare l'aroma delle loro tombe per poter vedere, metempsicotici re Mida, vecchio tutto quel che accade. Adattato alle loro mani che malauguratamente non Ŕ riuscito, proprio no, a rispettare. E quel che mi sono trovato a fare tratto da quel che Eraclito chiama demone non Ŕ mai stato e non ha da essere di moda anche se non Ŕ mancato il militante di turno di un gruppo conservatore a denunciare la moda sul modello di un sapere partecipabile. Consolandosi nella convinzione che il mito sia una logýa, che la certezza e il servizio vadano preferiti alla causa di veritÓ e che la disciplina di gruppo basti a dispensarsi dal sembiante. Dall'a-sociazione. Confermandosi nel principio dell'illegalitÓ e della messa all'indice: psychanalytica sunt, non leguntur. Non al di lÓ di quel precetto che vincola il fare alla logica del debito. Non al di lÓ del criterio dell'azione e della finalizzazione sotto l'idea del bene: bonum faciendum malum vitsandum. Spesso ossequioso all'omertÓ che ordina semplicemente di non fare. In un'attesa della fine del tempo. (Armando Verdiglione)
 

Documenti multimediali offerti

Armando Verdiglione, La peste (50.61 kilobytes)


Indice
Il cielo di Galilei
La colonna infame
Dante scrive in etrusco
L'era di Peano
L'inferno di Freud
Il diritto secondo Vico
Legge, etica, clinica
l'arte del silenzio
la corda e il filo del tempo
Schisi
Hybris e Edipo secondo san Carlo Borromeo
Io ti chiamer˛ Amleto
La canzone dell'apocalisse
Machiavelli contro l'antropologismo
Tbilisi e la legge 180
La donna di Bachofen e i francofortesi
Il gallacanismo
l'arte. Gramsci e Mussolini
La calunnia
Causa di veritÓ
Idioma
 
Relazioni
siti di riferimento
www.spirali.it (sito)
 
All rights reserved © 2017 - ASSOCIAZIONE AMICI DI SPIRALI