The Second Renaissance
     
  Chi siamo Rassegna stampa Contatti Registrazione Ricerca
 
  Utente     Password       Non ricordi la password? Clicca qui.    
     
  Museo
  Ospitalità
  Edizioni Spirali
  Arte
  Attività
     
Navigazione verticale
Pagine visitate
 "La mia follia mi ha...



Thomas Szasz
"La mia follia mi ha salvato". La follia e il matrimonio di Virginia Woolf

Collana: l'alingua

pp 315   20,00 €
Anno pubblicazione: 2009
ISBN: 9788877708724

Archivio

Saggio di Thomas S. Szasz.

 
Scheda

L'itinerario di una donna, scrittrice e editrice, e l'infelice relazione con il marito Leonard, fino al tragico epilogo


Echi dal Web
THOMAS SZASZ- "La mia follia mi ha salvato". La follia e il matrimonio di Virginia Woolf (dal sito "Centro di Relazioni Umane")
La follia e il matrimonio di Virginia Woolf (da betumeasarvega.org)
"La mia follia mi ha salvato" (da Il portale delle donne: www.marta-ajo.it)
"La mia follia mi ha salvato" (da Mangialibri.com)
My Madness Saved Me: The Madness And Marriage of Virginia Woolf (da szasz.com)
"La mia follia mi ha salvato" - La follia e il matrimonio di Virginia Woolf (da mangialibri.com)
Szasz scardina la mitologia del genio e della follia (da ilVelino.it)
Spirali presenta Szasz, "La mia follia mi ha salvato". La follia e il matrimonio di Virginia Woolf (da gazzettaeconomica.it)

 
Abstract

Thomas Szasz (noto in tutto il mondo per il celeberrimo libro Il mito della malattia mentale) racconta, in modo analitico, appassionato e avvincente, la vita di Virginia Woolf, dall'infanzia fino al tragico epilogo.
L'autore è qui a un tempo analista e scrittore: una duplice disposizione all'ascolto che gli consente di cogliere i lati meno appariscenti della personalità di Virginia, in diretto e aperto contrasto con il discorso dominante, dalla critica letteraria alla psichiatria.
Della scrittrice inglese, Thomas Szasz ricostruisce la vita privata nei suoi rapporti con il padre, l'ambiente familiare, gli amici, i personaggi dell'eccentrico circolo di Bloomsbury, e con il marito Leonard.
Proprio di Leonard Woolf sono esaminati e descritti nei minimi dettagli il carattere, il modo di "sentirsi ebreo", l'attività editoriale (pubblicò le opere di Virginia e divenne editore ufficiale di Sigmund Freud), la "filosofia", le aspirazioni, le idee sociali e politiche, le idiosincrasie, l'ossessiva e ossessionante dedizione alla moglie.
Il rapporto con quest'uomo ebbe un ruolo determinante in tutte le scelte di Virginia, nelle sue gioie e nelle sue sofferenze, nella sua scrittura, nei suoi rapporti privati e pubblici, nel modo ambiguo di vivere la propria "follia" e nelle relazioni con coloro che ebbero l'incarico di gestirla.
Un romanzo? Proprio così, un romanzo che non è racconto di fantasia, ma l'affascinante ricostruzione della storia di una delle più rivoluzionarie scrittrici del secolo scorso.

 

Documenti multimediali offerti



Indice

SUSAN PETRILLI, Follia e psichiatria. La critica di Thomas Szasz al mito della malattia mentale

Cronologia

Dramatis Personae

Prefazione
I "O comunque lo si voglia chiamare"
II "In testa, sai"
III "Rinchiudeva la gente"
IV "La mia follia mi ha salvato"
V "Un uomo molto vecchio, contorto e chiuso in se stesso"
VI "Andrà avanti, meglio senza di me"
VII "Mettete le mani nella mia mente"

Appendice I - Virginia Woolf, genio folle
Appendice II - Il problema del genio folle

Note

 
Relazioni
è presente in
Virginia Woolf e la questione donna (Convegno)
eco di stampa
"Elogio" della follia, un libro da leggere (12-11-2009)
«Virginia Woolf: un figlio l’avrebbe salvata» (05-03-2010)
Cosa c'è da leggere (14-02-2010)
La maternità negata fece impazzire Virginia Woolf (01-07-2010)
Libri ricevuti - La mia follia mi ha salvato (18-02-2010)
Libri: la follia e Virginia Woolf (06-03-2010)
Szasz scardina la mitologia del genio e della follia (05-03-2010)
Thomas Szasz, "La mia follia mi ha salvato". La follia e il matrimonio di Virginia Woolf (17-04-2010)
 
All rights reserved © 2004 -2017 THE SECOND RENAISSANCE s.r.l. - Sede legale: via Gabrio Serbelloni 5 - 20122 Milano - tel. e fax +39 02 76340392
Codice fiscale, Partita IVA e Registro Imprese Milano 04549670968 - R.E.A. 1756034 - Capitale sociale 400.000.000,00 i.v.