The Second Renaissance
     
  Rassegna stampa Ricerca
 
  Utente     Password       Non ricordi la password? Clicca qui.    
     
  Museo
  Ospitalità
  Edizioni Spirali
  Arte
  Attività
     
Navigazione verticale
Pagine visitate
 La pittura e il male



Jacques Henric
La pittura e il male

Collana: l'alingua

pp 259   20,66 €
Anno pubblicazione: 1995
ISBN: 8877704144

Archivio
Saggio di Jacques Henric.
 
Scheda
L'avventura della pittura in occidente, seguita sul suo sfondo sessuale e religioso, da Masaccio a De Kooning, attraverso Tiziano, Michelangelo, Tintoretto, Rubens, Poussin, El Greco, Watteau, Delacroix, Goya, Seurat, CÚzanne, Manet, Toulouse-Lautrec, Schiele, Malevič, Klee, Mondrian, Duchamp, Pollock.
 
Abstract
Jacques Henric: "All'origine di questo libro, il semplice desiderio di scrivere sulla pittura; pi¨ esattamente su qualche pittore la cui opera mi appassiona da tempo. E anche la volontÓ di proseguire un'interrogazione nata durante il lavoro sul mio precedente libro Caroselli: in che cosa l'irruzione del Male, quell'esplosione tenebrosa, inattesa che sconvolge le societÓ e gl'individui, pu˛ essere l'inizio di un nuovo e violento sapere sulla logica mortifera che anima l'umana marionetta e l'intera specie? In altre parole, volevo capire la natura del rapporto che lega la conoscenza del Male al gesto del pittore, quando questo gesto raggiunge momenti di alta intensitÓ. Da qui il titolo La pittura e il male (un riferimento, certo, e un modo di rendere omaggio a Georges Bataille). Vedremo come questo frammentario sorv˛lo sulla storia della pittura occidentale, nel corso del quale mi pongo la questione di una nascita e di una morte, mi conduca a conclusioni abbastanza impreviste. PerchÚ mai la pittura, come io la intendo, nasce in un certo momento, in un certo posto? Che cosa si annuncia con Masaccio, con Piero, con Uccello? PerchÚ la fine del Medioevo? PerchÚ Venezia? PerchÚ, dall'inizio del nostro secolo, di avanguardia in avanguardia, la pittura Ŕ entrata in una lenta e talvolta sublime agonia? A dispetto dei suoi ultimi e superbi sussulti, di cui qualche rara esperienza testimonia ancora oggi, che cosa sta sparendo con essa in ciascuno di noi, che cosa sta riassorbendosi, inghiottendosi forse per sempre?" L'avventura della pittura in occidente, seguita sul suo sfondo sessuale e religioso, da Masaccio a De Kooning, attraverso Tiziano, Michelangelo, Tintoretto, Rubens, Poussin, El Greco, Watteau, Delacroix, Goya, Seurat, CÚzanne, Manet, Toulouse-Lautrec, Schiele, Malevič, Klee, Mondrian, Duchamp, Pollock.
 

Documenti multimediali offerti



Indice
AVVERTENZA

BAUDELAIRE, DELACROIX E LA PURA TEORIA TEORIA CATTOLICA

VENI ET VIDE

LA CHIESA. IL MUSEO. IL BORDELLO

DA UN ABISSO, L'ALTRO...

NASCITA DELLA PITTURA. E MORTE?
Inizi. In due quadri
L'inferno del cavalletto
La pittura, una scrittura
Tocco e pentimento
Neoplatonismo. Eresie. Sacro.
Dalla Sacra Sindone alle avanguardie
Malevic
Duchamp
Mondrian
Pollock. Tintoretto
Newman

LE MIE OLIMPIE (ABBOZZO)

IL SUPERMASCHIO IN VIA DELLE DAME

Vermeer
Pittura della miseria e miseria della pittura: il dadaismo, il surrealismo

NELLA SERIE "GLI INCORRUTTIBILI"
Watteau
Seurat
Toulouse-Lautrec
Egon Schiele
De Kooning

LA PI┘ LARGA FERITA DEL MONDO

Tavole a colori
 
Relazioni
siti di riferimento
www.spirali.it (sito)
 
All rights reserved © 2017 - ASSOCIAZIONE AMICI DI SPIRALI